Libro “La mia vita a 300 all’ora” di Pasquale Nani

 15,00

(26 recensioni dei clienti)

L’Associazione è verificata annualmente
da Istituto Italiano della Donazione che controlla
il buon uso dei fondi raccolti.

 

 

LIBRO “LA MIA VITA A 300 ALL’ORA” di PASQUALE NANI

Piero, amico dell’autore Pasquale Mele Nani, introduce il libro che il nostro affezionato sostenitore ha scritto per raccontare la sua storia. Una storia, che pur attraversando la paura e la sofferenza, ha saputo trasformare in un’esplosione di energia positiva. Scegliere di leggere questo libro, di regalarlo, di conservarlo tra le cose preziose significa sostenere la ricerca contro il Neuroblastoma.

CASA EDITRICE:  Grafica Elettronica
COD: A0148 Categoria:

Descrizione

QUESTO LIBRO …

… può sembrare una storia scritta su carta e invece è raccontata a voce e con il cuore da uno sconosciuto ma poi ti accorgerai di conoscerlo da sempre: Pasquale. Così Piero, amico dell’autore Pasquale Mele Nani, introduce il libro che il nostro affezionato e super attivo sostenitore ha scritto per raccontare la sua storia. Una storia, che pur attraversando la paura e la sofferenza, ha saputo trasformare in un’esplosione di energia positiva. Una storia che ha attraversato e affrontato con la sua famiglia, una storia di tante famiglie come la sua. Pasquale ha deciso di regalare questo libro alla ricerca scientifica e alla cura dei bambini ammalati di Neuroblastoma. Scegliere di leggere questo libro, di regalarlo, di conservarlo tra le cose preziose significa sostenere la ricerca contro il Neuroblastoma. Basta un piccolo gesto per regalare un futuro ai bambini ammalati di Neuroblastoma e di Tumore Cerebrale.

Informazioni aggiuntive

Peso 0,5 kg
Dimensioni 21 × 15 cm

26 recensioni per Libro “La mia vita a 300 all’ora” di Pasquale Nani

  1. Nino L.

    “Vorrei dire in breve che la salute ci consente di godere della ”Vita”, ma troppo spesso la viviamo con superficialità, invece le difficoltà ci fanno comprendere meglio il significato di essa… Questo libro è un toccasana irresistibilmente contagioso e pieno di tanta forza interiore che solo Dio può regalarci. Mi reputo fortunato di averlo letto. Grazie!!! ”
    Nino L.

  2. Francesco M.

    Conosco Pasquale da circa 30 anni, era poco più che un ragazzo ma già valente esponente di una nota famiglia di meccanici e preparatori di automobili. Appassionato come sono di auto, viste non solo quale mezzo di trasporto (mi vanto spesso con amici collezionisti di avere la mia raccolta di Quattroruote dal Numero UNO, acquistato e conservato quando avevo appena compiuto dieci anni) ho avuto modo di apprezzarne le capacità tecniche ed il suo spiccato intuito .La sua forza d’animo e la capacità di non abbattersi mai sono state vincenti nell’affrontare la durissima prova alla quale la vita lo ha messo di fronte e che Pasquale ha sentito di divulgare con questa sua iniziativa .Confesso di essermi avvicinato alla lettura del suo libro con un po’ di scetticismo pensando che, avendo in parte vissuto direttamente i terribili momenti di Pasquale, non avrei potuto avere qualcosa in più. E invece no, la sua capacità di coinvolgere ed emozionare il lettore mi ha fatto leggere il libro tutto di un fiato, senza riuscire ad interrompere se non all’ultima pagina. Complimenti Pasquale, complimenti a un uomo buono, un uomo che dalla sofferenza ha trovato la forza e il forte impegno per aiutare altri colpiti da analoghe sofferenze. Complimenti Pasquale scrittore, Complimenti Pasquale coraggioso e generoso.
    Francesco M.

  3. Pasquale M.

    Libro intenso, coinvolgente, doloroso, si legge tutto d’un fiato. Fa commuovere, fa arrabbiare e fa riflettere. Complimenti all’autore!
    Pasquale M.

  4. Enzo A.

    Conoscendolo di persona, non si è smentito un attimo, è una vera lotta tra ragione esigenze e cuore, a me è piaciuto tantissimo.
    Enzo A.

  5. Pasquale P.

    Il libro di Pasquale Mele è incredibile, l’ho letto tutto d’un fiato e mi ha fatto capire il grandissimo cuore di un padre che fa di tutto per salvare la vita di suo figlio. Non dico il finale, posso dire che è un libro spirituale, vero e mi ha fatto pensare ad Herman Hesse uno scritto di cui ho letto numerosi libri. Un libro che a presto desidero rileggere. ❤️❤️❤️
    Pasquale P.

  6. Michela B.

    “Scorrevole di facile lettura ma soprattutto di grande intensità e profonda introspezione” così inizierei col definire quest’opera che potrebbe sembrare la storia di tanti, ma unica nel suo contenuto e messaggio di speranza è di caparbietà . Pasquale in ogni singola parola trasmette al lettore minuziosamente sensazioni tali che lo stesso lettore incuriosito e alla fine appassionato non può che fare un’analisi introspettiva di se stesso. La storia è praticamente l’ autobiografia dell’autore che parte dalla sua adolescenza fino alla sua crescita e alla maturità di un uomo ,padre ,che prende coscienza di dover ad un certo punto della sua vita fare i conti con una delle più grandi verità cioè la debolezza umana ,la fragilità ,la sofferenza che ben presto si trasforma anche grazie all’aiuto di Dio in forza nell’affrontare la malattia di suo figlio tanto da vincere, superare ed essere un Messaggero di speranza non solo per coloro che devono scontrarsi con un problema di malattia o un lutto ma per tutti noi che comunque nella vita ci troviamo a concentrare tutte le nostre energie tante volte su cose futili piuttosto che sull’essenza della vita stessa che ci passa davanti… Ho letto e riletto questo libro più volte e vi assicuro che nessuno di voi resterà indifferente a questa valanga di sentimenti, che come un vortice allieterà la vostra lettura e le vostre coscienze acquistatelo se non oggi già ieri perché c’è più gioia nel donare che nel ricevere un grazie speciale a Pasquale.
    Michela B.

  7. Antonio M.

    Il libro è piacevole e scorrevole da leggere e contestualmente travolgente. La storia, vera, raccontata ti assorbe dall’inizio alla fine perché piena di intensità, sacrificio, e amore da parte di tutti i componenti citati, in particolar modo da chi in prima persona persona ha lottato, i genitori, Pasquale e la moglie, insieme al magnifico gruppo medico al fine di raggiungere il positivo risultato. Cosa dire…….leggetelo e avrete conferma di quanto scritto. Un abbraccio al caro amico Pasquale e a tutta la sua famiglia e in particolare al suo piccolo grande Eroe che ha combattuto in prima persona la battaglia. Grazie per averci resi partecipi.
    Antonio M.

  8. Nando

    Ti faccio i miei sinceri complimenti per il tuo libro autobiografico. Ricco di elementi personali e intimistico. Dopo la lettura del tuo libro si ha la sensazione di conoscerti da sempre. P.s. complimenti anche per la tua forza e determinazione nell’affrontare con coraggio e lucidità le varie salite che la vita ti ha messo dinanzi.
    Nando

  9. Valeria A.

    Un libro molto interessante, scritto molto bene, chiaro, scorrevole e ideale per una piacevole lettura. Offre molti spunti di riflessione sull’importanza della famiglia; l’autore, inoltre, riesce a trasmettere con grande semplicità un importante messaggio ovvero che la forza di una persona è il risultato di quello che ha vissuto e superato! Lo consiglio vivamente a tutti.
    Valeria A.

  10. Gino L.

    Tanto di cappello al mio amico Pasquale Nani, che dà una grande sofferenza familiare vissuta con coraggio e determinazione, ha avuto la capacità e la sensibilità di trarre un bel libro, caratterizzato da una narrazione coinvolgente e priva di retorica! A distanza di un anno dalla sua presentazione, questa opera sta riscuotendo un meritato successo, grazie alla pubblicità più vera ed attendibile che ci sia, quella del passaparola da parte di chi, spontaneamente dopo averlo letto, lo consiglia all’amico o al conoscente.
    Gino L.

  11. Miriana E.

    Ho ricevuto il tuo libro la sera di una festa-spettacolo. Come suggerito, l’ho letto tutto di un fiato… E complimenti, per il coraggio la determinazione, la tenacia tua e della tua famiglia. Vi auguro ogni bene a te, a Filomena che mi sembra conoscerla dopo aver tanto letto di lei e ai vostri 3 figli.. Non spezzerò la catena del Libro perché voi meritate e tanti altri bambini potrebbero essere aiutati.. Bellissimo è stato leggere in 2 ore e finire un libro ricco di emozioni e di descrizioni sincere e vere… Grazie a te per l’esempio di fede, di volontà e di amore.
    Miriana E.

  12. Tonino N.

    Un percorso senza ostacoli, da buon pilota a 300 all’ora porti a casa un premio. In un percorso difficile con tante difficoltà a 300 all’ora hai riportato a casa, il premio più bello, la vita di un figlio. Sono onorato ed orgoglioso di portare il tuo cognome, ed esserti zio.
    Tonino N.

  13. Vittorio S.

    Mi pregio esprimere il mio pensiero personale per il libro scritto dal signor Pasquale Nani. In primis desidero omaggiare l’equipe dell’Ospedale Gaslini di Genova per la loro grande umanità, amore con cui curano i bambini con professionalità e competenza,,grazie!
    Per quanto riguarda questo bel lavoro scritto con il cuore dal sig. Pasquale egli magari senza volerlo,ci dà una lezione di vita attraverso la paura, la speranza e la fede con cui ha creduto in questo miracolo per il suo bambino. Tuttavia tra tutta la bellezza che si evince da questo scritto, il principale sostegno che ha dato la mamma del bimbo nonché moglie del sig.Pasquale è stato un esempio di grande famiglia,,grazie signora FILOMENA.Al sig. Pasquale che dire? Ha dimostrato che per far parlare il proprio cuore non bisogna essere scrittori,scienziati ecc.ecc.Pertanto auguro a lui e a tutta la sua famiglia sana vita e tanto amore per il prossimo.
    Grazie di cuore per quello che mi hai insegnato!
    Vittorio S.

  14. Salvatore B.

    Ieri sera dopo cena dovevo andare in garage per lavorare, ho aperto il libro e pagina dopo pagina ne ho lette 100 tutte d’un fiato e mi sono commosso, dalla storia di Antonio ho capito che Pasquale Nani/Mele oltre ad essere un bravo Papà è un grande Uomo. Complimenti per la tua forza.
    Salvatore B.

  15. Lorenza

    Caro Pasquale (perché ormai mi sei davvero caro, da quando l’altra sera, al telefono, hai cominciato a parlare e a raccontarti…), ieri ho letto il tuo libro tutto d’un fiato e, per riuscire a dirti tutto ciò che penso, dovrei scriverne un altro anch’io! Sarà davvero difficile, infatti, condensare le mie riflessioni in un articolo, ma, credimi, farò il possibile per riassumere e allo stesso tempo dare alla tua storia il valore enorme che merita. Intanto, mi preme dirti subito la prima cosa che mi ha inondato, leggendo: la tua grandissima forza! Credo che il tuo carattere, il tuo cuore e la tua voglia di vivere siano riusciti a compiere un miracolo: trasformare la malattia di tuo figlio Antonio… da una montagna invalicabile in un puntino minuscolo nel tuo universo, perché, proprio grazie al tuo temperamento, quel ‘nemico’ orribile si è dovuto arrendere davanti ad un guerriero come te, e, nonostante l’enorme sofferenza che ha causato, non è riuscito a vincere, né a scalfire quella forza che credo sia insita nel tuo DNA. Parlando con te, e poi leggendo, ho capito che nella tua vita, le delusioni, le perdite, e tutto ciò che di negativo hai vissuto, non ti hanno rubato neanche un briciolo della purezza, della semplicità, della passione per la vita, per le persone che ami e per il tuo lavoro (che esplodono in queste pagine), anzi, se possibile, hanno riempito ancor di più di generosità il tuo cuore. L’Associazione Italiana per la lotta al Neuroblastoma credo abbia trovato, in te, davvero un Angelo! E la tua famiglia è fortunata ad averti: si legge tra le righe, ma anche in modo esplicito, l’amore immenso che ti lega a Filomena (che tu giustamente definisci una moglie, una Mamma ed una donna eccezionale!) e ai vostri tre figli meravigliosi. Tutti coloro che ti conoscono, e possono considerarsi tuoi amici, sono davvero fortunati. Grazie, Pasquale, perché, attraverso la nostra chiacchierata e la lettura del tuo bellissimo libro, ho conosciuto te, un’altra persona speciale che mia Madre, da lassù, mi ha fatto incontrare nel mio cammino. 😘
    Lorenza

  16. Lulli

    Caro Pasquale.. come promesso.. ho letto il tuo libro… avevi ragione si legge d’un fiato.. sei una forza.. buona vita a te e alla tua bellissima famiglia❤..
    Lulli

  17. Enzo

    Amico mio fraterno.. grande Stacanovista… Il tuo libro è diventato .. Contenuto della mia vacanza a Taormina …solo ke non riesco a finirlo…ogni giorno dalla piscina… o nella Sauna…o sala massaggi .. puntualmente lo appoggio… Arriva qualcuno tipo mia figlia…mia moglie…amici..mi dicono… Maestro l’hai finito ? Io ..rispondo quasi…ma …la verità Pasquale …non mi danno il tempo di finirlo..😅🤣🙈me lo presti un attimo ?Ecco…cmq e bellissimo cm libro… una storia meravigliosa … Padre e Pio Gloria a Dio… Alleluja..Amen …Shalom Amico mio🍰🥂🍾😘❣
    Enzo

  18. GIGI

    Pensavo di leggerlo in una settimana.. ma una volta cominciato l’ ho divorato in poche ore…ti senti cosi coinvolto in una vita che potrebbe essere la tua, che vuoi immediatamente sapere cosa accade alla pagina successiva…
    GIGI

  19. Marco

    Buongiorno, ieri ho letto il libro, questa sera lo leggerò nuovamente, è inutile dire che la storia prende ed appassiona tanto, Per me non è stato semplice leggerlo perché conosco Pasquale e già ero al corrente di alcune dinamiche descritte nel libro. Un Grazie di cuore ❤️
    Marco

  20. Fabrizio C.

    Questo libro ti coinvolge sin dalle prime righe e si fa leggere tutto d’un fiato. La narrativa del libro è piacevole ed emozionante. Impossibile non provare affetto per il protagonista (Pasquale) che, man mano che ci si addentra nella lettura, sembra quasi di conoscerlo. Come un proprio familiare che ci racconta una sua vicissitudine. Davvero emozionante!!! Spero che in futuro possa scrivere ancora. Complimenti
    Fabrizio C.

  21. Manuela

    Caro Pasquale ho appena finito di leggere il tuo libro tutto di un fiato! È meraviglioso…. ho vissuto ogni momento con te e la tua famiglia… ho pianto … ho riso … ho avuto paura e gioia….ma l’energia che sprigiona è enorme…Grazie veramente grazie di avermi regalato queste emozioni….Ho letto voracemente è tutto con molta semplicità e chiarezza. Complimenti per il tuo lavoro ma soprattutto per la tua forza di volontà la tua energia e la tua forza vitale…. i tuoi figli saranno orgogliosi di avere un padre come te e una mamma splendida come Filomena. È un libro che colpisce il cuore e l’anima. Spero che il Signore protegga te e la tua meravigliosa famiglia..
    GRAZIE ANCORA
    Manuela

  22. ROBERTA M.

    Io direi che questo non è Un Libro.. Ma IL libro.. Conoscendo personalmente la famiglia Nani e avendo goduto del sorriso e della gioia del piccolo Antonio, compagno di scuola di mio figlio, spero di poter invogliare tutti voi che ora mi leggete ad acquistare questa storia verissima.. Bellissima che riempie il cuore e l’anima.. In più aiutando con l’acquisto l’Associazione per la ricerca al neuroblastoma. E.. non c è che dire grazie Filomena Rusciano e Pasquale Nani. Sarete sempre un pezzetto del nostro vissuto con le feste fatte insieme e i momenti emozionanti dei nostri figli.
    ROBERTA M.

  23. Giovanni

    Vale ” DAVVERO ” la pena di leggerlo per capere quanta Vita, quante Emozioni, quanta Gioia e quanto Dolore c’è Dentro…….ma soprattutto quanta Energia.. e voglia di Farcela. P.S. Si può comprare attraverso il sito ( http://www.associazione italiana per la lotta al neuroblastoma )

    Giovanni

  24. Luigi

    Ho il piacere di conoscere questo padre che tutti vorrebbero avere vicino tutta la vita per sentirsi Amati e protetti Inoltre comprando questo libro bello e coinvolgente con la sua pregevole ed umana semplicità narrativa si aiuta l’Associazione per la ricerca sul neuroblastoma.
    Luigi

  25. Cesare Mollica

    Confesso di essere ammesso alla lettura di “La mia vita a 300 all’ora” con un certo pregiudizio. Quando mai la velocità nel prendere una decisione è stata propedeutica alla sua efficacia? Dopo aver letto le prime pagine del libro devo confessare che ho rivisto, in parte, le mie convinzioni. L’autore ci fa a capire, in special modo nell’approccio alla malattia del figlio, l’obbligo imprescindibile di aver dovuto prendere rapide decisioni. Le sue parole mi hanno fatto riflettere sulle mie esperienze, facendomi riconsiderare i tempi giusti, ma spesso troppo rapidi che la vita ci impone. Ho letto il libro tutto d’un fiato (… a 300 all’ora) mi è piaciuto e ne consiglio la lettura. Vivaddio c’è anche un lieto fine che non guasta mai.
    Cesare Mollica

  26. Giampaolo e Adriana

    Abbiamo iniziato a leggere il libro di Pasquale Nani poco dopo aver conosciuto il figlio Antonio, un ragazzo alto, bello pieno di gioia di vivere. Stentavamo a riconoscere in Antonio il bimbo per il quale Pasquale ha mosso mari e monti per salvargli la vita. Solo chi attraversa una tempesta, una tempesta della vita, può capire quanto sia difficile uscirne fuori sani e salvi. Ed anche noi siamo tuttora cavalcando da tre anni la tempesta di un tumore al seno di nostra figlia Rosanna ora quarantasettenne. Nulla confronto alla tempesta che ha vinto e superato Pasquale ma, come detto prima solo chi supera tale tempesta può capire fino in fondo la disperazione, la rabbia, il dolore, la speranza che hanno vissuto i genitori di Antonio. Sei già prima eravamo in lotta per portare nostra figlia alla totale guarigione, la lettura di questo libro ci ha caricato ancor di più perché le nubi si diradano e torna il sole in ogni famiglia. Grazie Pasquale a nome di tutti i genitori anche noi andremo a 300 all’ora per uscire dalla tempesta.
    Giampaolo e Adriana

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Go to Top